Carta dei Valori di Artem Docere

                                                                                Torna alla HOME

                                                                

ASSOCIAZIONE CULTURALE SENZA SCOPO DI LUCRO

L'Associazione  “Artem Docere”  si pone come punto di riferimento per i singoli individui ed enti che direttamente o trasversalmente operano nell’ ambito della didattica delle arti visive, e persegue i seguenti scopi a livello nazionale e internazionale:

 

 

Adamo ed Eva, 1504, Durer
Adamo ed Eva, 1504, Durer

 

- Porre l’arte, in quanto somma di tutti i saperi dell’umanità, tra i fondamenti dell’educazione permanente del cittadino, per l’affermazione del ruolo prioritario che l’arte ha avuto ed ha nella storia e nella società, al fine della maturazione e della  crescita umana e civile; per l’affermazione del cittadino fruitore e protagonista del bene comune;

 

- Tutelare il sistema scolastico pubblico, fondamento di una società realizzata, pienamente democratica e civile, che assicuri a tutti i cittadini il diritto all’istruzione e garantisca il principio della libertà d’ insegnamento;

 

- Tutelare l’ Istruzione Artistica nelle diverse forme disciplinari: Arte, Musica, Danza, Teatro,  attraverso il raccordo con l’ Alta Formazione Artistica e le sue Istituzioni;

 

- Ampliare i fondamenti pedagogici dell’  insegnamento delle discipline artistiche nella scuola di ogni ordine e grado;

 

- Ampliare i fondamenti pedagogici dell’insegnamento del Disegno e della Storia dell’arte in tutti gli ordini di scuola e indirizzi

per lo sviluppo della progettualità-creatività quale grande risorsa e abilità della persona;

per le opportunità cognitive e culturali offerte  dall’insegnamento del Disegno che, unito allo studio della Storia dell’arte, è  approfondimento attorno alla dimensione progettuale dell’ opera e contributo essenziale per il delinearsi del  "pensiero grafico”, capacità di  "vedere",  di interrogarsi sulle forme del reale e dell’ arte in un confronto ricco di relazioni; 

per la conoscenza dell’immenso patrimonio artistico italiano ed internazionale;

per lo sviluppo di una coscienza collettiva consapevole che la ricchezza dei linguaggi visivi sono fonte e costruzione del pensiero nella multiculturalità;

per la comprensione del patrimonio culturale delle diversità e delle diverse civiltà;

 per le opportunità educative, proprie della didattica dell’ arte, i cui saperi esperti, contestuali e personali, e le metodiche concorrono alla costruzione della miglior relazione “docente/studente”; 

per la diffusione di  modalità di apprendimento in cui lo studente sia  al centro  della relazione didattica; 

attraverso il miglioramento dei Piani di Studio e Linee Guida Nazionali;

 

- Diffondere l’ uso di innovazioni tecnologiche applicate alla didattica e alla metodologia operativa per l’ apprendimento del Disegno

per l’  accrescimento  di strumenti e risorse - competenze – abilità;

per l’ accrescimento di profili professionali coerenti ai traguardi internazionali

 

 

 

 

- Diffondere il valore delle sperimentazioni e della progettualità della didattica dell’ arte in tutti gli ordini di  scuole e nel territorio attraverso la messa in rete dei progetti didattici, eventi, seminari, workshops aperti a docenti, studenti, cittadini

quale collegamento dello studio all’esperienza diretta degli studenti, inteso come opportunità di lettura e confronto nei diversi ambiti della società, e alle realtà dell’arte nel presente; 

 per la conoscenza e lo scambio tra le diverse realtà educative;

per la condivisione e cooperazione di tutti i soggetti operanti nell’ambito della formazione e della ricerca artistica e culturale;

per la partecipazione  socio-relazionale di tutti i cittadini ad esperienze cognitivo-emotive;

 per il dialogo propositivo e interattivo con istituzioni museali rivolte alla didattica dell’ arte;

per una sempre più aperta e condivisa deontologia del  metodo,  approfondimento e  sviluppo della “didattica dell’ arte”;

 

- Allargare gli orizzonti dell’educazione all’ Arte e alla Storia dell’arte, rivolta a tutti i soggetti, studenti, educatori e cittadini, sul modello della “Didattica dell’Arte” e per la “Pratica dell’ Arte”, attraverso laboratori d’idee e di  esperienze creative; attraverso la pratica dell’“Arte-terapia”; attraverso la ricerca interdisciplinare volta all'elaborazione di nuove piattaforme e prodotti multimediali (software, siti web, e-book)

per lo sviluppo della sfera emotiva e di abilità intellettive, di competenze specifiche culturali  e umane che unificano tutti i saperi;

per l’ accrescimento dei mezzi espressivi e consapevolezze individuali;

per attivare opportuni processi di integrazione di coloro che si trovano svantaggiati o in situazione di handicap;

 

- Promuovere un sistema di aggiornamento professionale che favorisca l’autoaggiornamento e ne depenalizzi o riduca i costi sostenuti dal docente rivolto ai docenti delle discipline artistiche di ogni ordine e grado dell’istruzione, rivolto ai formatori e a tutti i soggetti implicati nella ricerca, diffusione e valorizzazione della conoscenza e della pratica delle arti; rivolto ai professionisti operanti nell’ambito psicologico, pedagogico e delle scienze umane

per favorire la trasmissione e lo scambio per la costruzione di un ambiente culturale condiviso basato sull’interdisciplinarietà e la trasversalità dell’arte rispetto ai saperi;

 

 - Lavorare per la convergenza delle esperienze e competenze, uniche nelle loro specificità, proprie dell’ Arte, volte all’apertura  di canali volti al dibattito, all’approfondimento sulle pratiche artistiche contemporanee, alla riflessione sul ruolo dell’arte nella società del presente, sul ruolo educativo della scuola nella società, mettendo in contatto docenti, esperti, artisti, enti ed associazioni, musei, scuole, accademie, università, organi istituzionali nell’ ambito del territorio nazionale ed internazionale;

 

 - Documentare e diffondere tali esperienze ed attività attraverso gli strumenti propri della comunicazione e dell’informazione contemporanea mediante le nuove tecnologie.

 

Leggi tutto lo Statuto Artt 3/17